Diario di bordo, 13 febbraio – Da Chieri alle Valli di Lanzo

Sindaci Valle di Lanzo

Cari amici,

dopo un’assenza di qualche giorno, si rinnova l’appuntamento con il diario della campagna elettorale. Ho avuto qualche difficoltà a ritagliare uno spazio di tempo per aggiornare questo spazio. Il che è una notizia positiva, perché significa che gli impegni sul territorio si moltiplicano ad alti ritmi.

Chieri Mercato

Sabato ho infatti trascorso la giornata a Chieri dove, come da tradizione famigliare, mi sono recato per partecipare alle celebrazioni della Madonna di Lourdes. In mattinata ho però voluto essere presente per dare sostegno ai nostri militanti al mercato di Piazza Dante, insieme ai nostri candidati per l’uninominale del Senato, Alberto Avetta, e della Camera, Giovanna Pentenero

Sono stati giorni dedicati anche ad altri importanti appuntamenti in “trasferta”: ieri con gli amici del circolo Pd di Sangano/Villarbasse, e questa sera a Variselle, con amici da tutte la Valli di Lanzo, compresi diversi sindaci che ringrazio per la loro presenza.

 

 

 

Vorrei dedicare, infine, poche ma fondamentali righe, a quanto accaduto a Macerata e in altre cittadine italiane in occasione del Giorno del Ricordo. Chi inneggia alle Foibe non solo non può essere giustificato, ma getta vergogna sul nostro Paese. Negare la memoria, il dramma delle famiglie che persero i propri cari infoibati o che dovettero abbandonare la propria terra non è diverso dal negare la memoria di chi ha perso la vita nei campi di concentramento. Si tratta di persone alimentate e accecate da odio, ignoranza, estremizzazione. Persone che, con i valori fondanti dell’antifascismo non hanno nulla a che fare.

You may also like

Intervista a Radio in Blu: il Governo e il Partito Democratico

Questa mattina sono stato intervistato da Radio in