Indagine conoscitiva, ok dalla Commissione

Banche

“Oggi la Commissione Finanze e tesoro del Senato ha approvato il documento conclusivo dell’indagine conoscitiva sulle condizioni del sistema bancario e finanziario italiano la tutela del risparmio, anche con riferimento alla vigilanza, la risoluzione delle crisi e la garanzia dei depositi europee. Un documento di primaria importanza, anche nell’ottica dell’istituzione della Commissione d’inchiesta sul sistema bancario, per i cui lavori l’indagine rappresenta uno strumento prodromico e preziosa fonte di informazioni.” Così il Presidente Mauro Maria Marino, al termine della seduta della Commissione Finanze e Tesoro. “Dal nostro lavoro emerge il quadro di un sistema bancario complessivamente solido, dotato di una buona resilienza ma all’interno del quale emergono alcune criticità in grado, potenzialmente, di determinare una contagiosa fragilità del sistema. Ad esse si aggiungono elementi di debolezza quali la ancora bassa reddittività, i numerosi processi di aggregazione e rafforzamento patrimoniale ancora in corso, i tassi di interesse bassi e l’uso dei costi operativi.” Il Presidente Marino continua. “A tali questioni si accompagna, quindi, un elemento di primaria importanza come il recupero della fiducia riposta nel sistema da parte dei cittadini, che passa, inevitabilmente, da una maggiore tutela del risparmio, cioè da comportamenti corretti, non opportunistici, trasparenti e da un’informazione chiara sui rischi.” Il documento conclusivo, però, si dedica anche direttamente al capitolo Commissione d’Inchiesta. “Abbiamo cercato – prosegue Marino – di dettare delle linee guida che potrebbero essere utili, rispetto ai filoni da seguire, tra cui, ad esempio, le modalità e l’efficacia della vigilanza sulle banche, l’analisi della gestione degli istituti, le modalità e la trasparenza nel collocamento presso il pubblico dei prodotti finanziari”. Marino conclude affermando che “non ci sono stati voti contrari: il Movimento 5 Stelle non ha partecipato, gli astenuti sono stati GAL, Lega, Vacciano del Gruppo Misto e Forza Italia. Hanno votato a favore il PD, Molinari del Gruppo Misto, Area Popolare e ALA”.

You may also like

Audizione del Dott. Ignazio Angeloni (Consiglio Vigilanza BCE)

L’audizione del Dott. Ignazio Angeloni, componente del consiglio