Segreteria regionale Pd, il senatore Mauro Marino scende in campo per “l’unità”

Unità: è questa la motivazione e il desiderio che ha spinto il senatore dem Mauro Marino a candidarsi alla segreteria regionale del Pd. A sfidarlo alle Primarie aperte, previste il 16 dicembre, la consigliera comunale di Torino Monica Canalis e il ricercatore universitario biellese Paolo Furia.

“La mia candidatura – spiega Marino – era nata comune unitaria”. All’ultimo sono poi entrati in corsa gli altri due dem. “Io – prosegue il senatore – ho accettato per tre motivi. Il primo per dare una risposta alla piazza di Roma del 30 settembre che gridava unità, un concetto alla base dell’Ulivo e della sua evoluzione nel Pd”.

Il secondo legato alla contingenza delle elezioni regionali 2019, con l’idea di “lavorare in maniera compatta affinché Sergio Chiamparino, con la sua esperienza, possa continuare a guidare la Regione Piemonte.”  Il terzo era dare una risposta alle istanze civiche emerse dalla piazza del 10 novembre Sì Tav, che “ha reagito all’idea della “decrescita felice” e alle politiche attuali dell’amministrazione”.

Cinzia Gatti

www.torinooggi.it

You may also like

Primarie Pd, Marino: “Dare risposte alla nostra gente che ci chiede unità”

Con la consegna, sabato scorso, dei programmi politici