Sulle alleanze di Governo.

Senato della Repubblica

Ho ricevuto diversi messaggi di amici che mi chiedono, preoccupati, quale sia la mia posizione rispetto ad un’eventuale alleanza di Governo con il Movimento 5 Stelle. Voglio essere sintetico ma chiaro: si tratta di un’ipotesi che credo non debba essere neanche presa in considerazione. Il M5s ha costruito il proprio consenso sulla demonizzazione e l’insulto sistematico a noi tutti, elettori ed eletti del Partito Democratico. È una forza politica che cambia idea ciclicamente su un tema a noi tanto caro quale l’Europa, che ha giocato sulle difficoltà degli italiani, costruendo un programma elettorale capace di regalare sogni, ma in gran parte irrealizzabile. Il contrario di tutto ciò che vuole e deve essere il Pd. Non possiamo ripartire tradendo la coerenza delle nostre idee e della nostra visione del fare politica, né mancando di rispetto ai nostri elettori.

In ultimo, come ha ben scritto Mattia Feltri questa mattina, l’atteggiamento dei 5 stelle è a dir poco paradossale: hanno combattuto sino a ieri per l’introduzione del vincolo di mandato, attaccando gli altri partiti con forza e veemenza. Oggi, però, avendo l’opportunità di andare al Governo, cercano qualcuno che voti la fiducia, che dovrebbe quindi tradire il mandato dei propri elettori.

You may also like

Intervista a Radio in Blu: il Governo e il Partito Democratico

Questa mattina sono stato intervistato da Radio in